DE | EN | FR | IT
Home | Media | Contatti | Jobs | Dimensione caratteri: + | ++ | +++

Medienmitteilungen

Beura-Cardezza, 30 maggio 2007

BLS Cargo Italia srl: primo anno positivo

Costituita il 6 aprile 2006 e operativa dal 29 maggio dello stesso anno, BLS Cargo Italia srl, società interamente partecipata dalla svizzera BLS Cargo AG, con sede presso lo scalo ferroviario di Domo II a Beura-Cardezza (Domodossola – VB), si prepara a compiere nel 2007 il salto di qualità.

BLS Cargo Italia srl con unico socio, interamente partecipata dalla svizzera BLS Cargo AG, impresa privata di trasporto ferroviario attiva nel settore del traffico merci su rotaia, a sua volta affiliata a BLS AG di Berna, da dodici mesi fornisce prestazioni di servizio per tutti i treni in transito di BLS Cargo AG, inclusi quelli dell’autostrada viaggiante (ROLA) tra Friburgo e Novara, svolgendo tutte le formalità di frontiera e le operazioni amministrative, incluse quelle doganali. Nei primi sei mesi di attività, tra il 29 maggio e il 31 dicembre 2006, BLS Cargo Italia srl ha effettuato prestazioni di servizio per 3.410 treni di BLS Cargo in collaborazione con imprese ferroviarie partner quali SBB Cargo Italia, Trenitalia Cargo, Railion Italia e Nord Cargo. Dati positivi, destinati a crescere significativamente nel 2007, anno in cui è previsto lo svolgimento di prestazioni di servizio per circa 16.000 treni di BLS Cargo.

Le previsioni di crescita sono ottimistiche, anche in relazione alla prossima messa in funzione del tunnel di base del Lötschberg, operativamente gestito da BLS AG e parte integrante del progetto svizzero della NFTA, la Nuova Ferrovia Transalpina. Il tunnel del Lötschberg, lungo 34,6 km, sarà inaugurato il 15 giugno p.v. e offrirà nuove e interessanti possibilità di collegamento tra nord e sud grazie alle più ampie capacità di traffico merci che renderà disponibili sull’asse ferroviario Lötschberg-Sempione.

BLS Cargo AG si aspetta molto dall’apertura del nuovo tunnel, che entra in funzione dopo 8 anni di lavori per la sua costruzione. La società, che ha dotato la propria flotta di locomotive del sistema ETCS (European Train Control System) per garantire alla propria clientela qualità e affidabilità del trasporto, nel 2006 ha conseguito risultati record, facendo registrare al trasporto merci su rotaia un valore di 3milioni e 255mila tonnellate/chilometro nette, con un incremento del 15% rispetto all’anno precedente e del 500% rispetto all’anno di costituzione (2001). Nel trasporto combinato la crescita delle prestazioni è stata evidente, con un lusinghiero incremento dell’8% fino a quota 2milioni e 366mila tonnellate/chilometro nette. Il trasporto combinato non accompagnato, il trasporto container, casse mobili e semirimorchi sull’asse Lötschberg-Sempione e sull’asse del Gottardo è cresciuto del 10%, registrando risultati superiori alla crescita del trasporto combinato accompagnato (autostrada viaggiante - ROLA).
Anche nel trasporto convenzionale a carri completi il 2006 è stato un anno entusiasmante per BLS Cargo AG, con una crescita delle prestazioni del 42% ed un valore tonnellate/chilometro che ha raggiunto gli 899 milioni. Sull’asse Lötschberg-Sempione la crescita è stata pari al 25% mentre sull’asse del Gottardo BLS Cargo AG ha più che raddoppiato il risultato dell’anno precedente. Nel traffico attraverso le alpi svizzere BLS Cargo AG detiene una quota di mercato pari a circa il 40%.

Forte di questi brillanti risultati, BLS Cargo AG ha dato vita alla controllata italiana nell’aprile 2006 per ottimizzare costi e processi e conquistare l’indipendenza da terzi per la fornitura delle prestazioni di servizio, come sottolinea Dirk Stahl, presidente del consiglio di amministrazione di BLS Cargo Italia srl e direttore generale di BLS Cargo AG: «BLS Cargo Italia srl ci permette di avere accesso diretto ai processi importanti nel traffico internazionale merci su rotaia e ci agevola negli interventi di miglioramento della qualità. Ciò produce effetti positivi sulla nostra competitività ».

BLS Cargo Italia srl, diretta da Gianfranco Albini assistito da Massimo Lanucara, conta attualmente diciassette addetti che hanno conseguito in sede le necessarie abilitazioni di formatori treno. Quattro di loro sono inoltre abilitati anche alla mansione di verificatori.

Il lavoro è organizzato a turni sulle 24 ore in entrambe le sedi operative di Domodossola e di DOMO II. I piani di servizio sono conformi alle disposizioni italiane e al Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro delle Attività Ferroviarie.

L’infrastruttura di BLS Cargo Italia srl si articola in due sedi così dislocate: a DOMO II, presso lo scalo ferroviario di smistamento merci, si trova la sede legale ed operativa principale che si estende su una superficie di 242 mq. nei locali di RFI spa; a Domodossola, nella stazione internazionale viaggiatori, punto di scambio dell’autostrada viaggiante (ROLA), la società opera nei locali di proprietà di Centostazioni spa.

BLS Cargo Italia srl

Per informazioni:

Miria Sanzone, ufficio stampa evento
Telefono +39 348 93 23 518; E-mail

» indietro al sommario