DE | EN | FR | IT
Home | Media | Contatti | Jobs | Dimensione caratteri: + | ++ | +++

Comunicati stampa

Berna, 4 aprile 2012

Risultati annuali BLS Cargo 2011

Posizione di mercato rafforzata

Nel 2011, la BLS Cargo ha aumentato la sua prestazione di traffico e ha rafforzato la propria posizione di mercato, diventando la società ferroviaria leader nel transito attraverso la Svizzera. A livello finanziario, la società chiude l’esercizio con un risultato pressoché equilibrato. La BLS Cargo continua a sviluppare il modello aziendale di successo e si presenta preparata per affrontare le sfide future.

La BLS Cargo getta uno sguardo indietro ad un anno 2011 pieno di avvenimenti e sfide: Forti fluttuazioni della crescita dei trasporti, ulteriore indebolimento dell’euro e carenti risorse nell’ambito delle tracce orarie in particolare sull’asse del Lötschberg-Sempione hanno caratterizzato l’esercizio passato. In tale contesto, la BLS Cargo è riuscita a rafforzare la sua posizione di mercato e ad imporsi con una quota di mercato del 43% quale leader di mercato nel traffico di transito su rotaia attraverso la Svizzera.

Incremento della prestazione di traffico

La prestazione di traffico è aumentata, raggiungendo 3'826.1 milioni di tonnellate nette per chilometro (Ntkm)1). A tale aumento ha contribuito innanzitutto una forte crescita del traffico nel primo semestre che ha subito un calo congiunturale nel secondo semestre. Questo andamento dimostra che la BLS Cargo sta chiaramente seguendo lo sviluppo economico in
Europa, soprattutto in Germania e in Italia. Grazie allo sviluppo del 2011 è stato sostanzialmente possibile compensare i cali in termini di quantità provocati dalla crisi economica del 2009.

Nel traffico combinato non accompagnato, la prestazione di traffico è aumentata nel 2011 del 15.7%, raggiungendo sull’asse Lötschberg-Sempione valori di punta nonostante limitazioni di tratta talvolta gravi per cantieri. Ha contribuito alla crescita generalmente marcata nel traffico combinato l’incoraggiante andamento economico nel primo semestre e l’estensione di rapporti esistenti con i nostri clienti.

La prestazione di traffico dell’Autostrada viaggiante è cresciuta nel 2011 del 6.6% con un aumento alle attuali 11 coppie di treni al giorno. Nell’anno passato, la BLS Cargo ha firmato i contratti per le prestazioni di trasporto 2012-2018 con la RAlpin, il gestore dell’Autostrada viaggiante, assicurandosi un importante traffico per il futuro.

Nel trasporto a carri completi convenzionale la prestazione di traffico è aumentata del 25%. La crescita è stata registrata su entrambe le direttrici di transito attraverso la Svizzera. Sull’asse del Gottardo, la prestazione è salita del 22% e sulla direttrice del Lötschberg-Sempione complessivamente del 29%. La prestazione di traffico nel traffico nazionale e quello di import ed export è diminuita del 41%, riconducibile alla perdita di un grande volume di trasporto ad un concorrente.

La BLS Cargo in Italia

Nel 2011, la BLS Cargo ha ampliato la produzione transfrontaliera in collaborazione con i suoi partner DB Schenker Rail e NordCargo. Dall’entrata in vigore del nuovo piano orario nel mese di dicembre 2011, per la prima volta macchinisti della BLS viaggiano in modo continuo sull’asse del Gottardo da Bellinzona fino a Novara e Gallarate in Italia. In tale maniera è possibile evitare un’interruzione nel sistema produttivo, incrementare la prestazione di percorrenza delle motrici ed attuare turni di lavoro più efficienti per i macchinisti con conseguente effetto positivo per la produttività e la qualità produttiva. Dal cambio orario 2011, sull’asse del Lötschberg-Sempione viaggiano per la prima volta locomotive polisistema del tipo Re 486 attraverso il confine fino in Italia.

Carenti risorse dell’infrastruttura ferroviaria

Sono ormai anni che la BLS Cargo mette in guardia da carenze riscontrate sulla rete ferroviaria. In seguito alla continua crescita del traffico combinato su rotaia, nell’esercizio 2011 la domanda di tracce orarie per trasporti a profilo elevato (4m) ha superato l’offerta. Per la prima volta nella storia della ferrovia svizzera, la BLS Cargo è stata quindi costretta a lottare per i diritti di utilizzazione di tracce sull’asse del Lötschberg-Sempione nell’ambito di una procedura di presentazione delle offerte. Dato che detta direttrice è attrezzata come unica tratta di transito attraverso la Svizzera per il trasporto merci ad elevato profilo, non vi sono alternative in caso di mancanza di tracce. Per questo motivo, la BLS Cargo richiede oltre all’ampliamento dell’asse del Lötschberg (Berna-Thun, completa costruzione del tunnel di base del Lötschberg) anche l’ampliamento del profilo dell’asse del Gottardo quale corridoio a 4m.

Motivo di grande preoccupazione costituisce per la BLS Cargo anche lo stato dell’infrastruttura dei binari sul lato meridionale del Sempione. In particolare nel 2011 ciò ha comportato, oltre a necessarie limitazioni per lavori, anche a numerose interruzioni di tratta impreviste. Le conseguenze dell’incendio di un treno merci della BLS Cargo nel mese di giugno 2011 nel tunnel del Sempione hanno ulteriormente aggravato la situazione.

Risultato d’esercizio nuovamente positivo

Nell’esercizio 2011, la BLS Cargo ha nuovamente lavorato con successo a livello operativo. Grazie ad uno sviluppo molto incoraggiante di trasporti e quantità nel primo semestre 2011, l’impresa ha conseguito un risultato d’esercizio positivo (EBIT) pari a 4.2 milioni di franchi svizzeri (anno precedente CHF 2.4 mio.). Nonostante misure di sostegno della Confederazione per contrastare il franco forte, è stato raggiunto un risultato annuale negativo di 0.5 milioni di franchi svizzeri (anno precedente CHF - 2.6 mio.) in base alla situazione monetaria sfavorevole e le conseguenti necessarie rettificazioni di valore sulle locomotive. Significa però un notevole miglioramento di 2.1 milioni di franchi svizzeri rispetto all’anno precedente.

Sguardo al 2012

A causa dell’elevata pressione sui margini per un franco troppo forte, della mancanza di infrastruttura, dei prezzi più alti delle tracce e della situazione congiunturale insicura, flessibilità e incremento dell’efficienza rimangono i requisiti centrali per la nostra impresa nel 2012. La BLS Cargo orienta quindi il suo modello aziendale alle sfide poste nel mercato internazionale dei trasporti, per assicurarsi la propria competitività. „La chiave per un futuro di successo risiede in un ulteriore aumento dell’efficienza nella produzione transfrontaliera e nell’orientamento dell’impresa alla difficile situazione monetaria.“, è convinto il CEO della BLS Cargo, Dirk Stahl. La BLS Cargo, inoltre, orienterà le sue offerte in modo ancora più deciso alle esigenze degli spedizionieri svizzeri ed internazionali.

Nel confronto con i suoi concorrenti, nel 2011 la BLS Cargo si è affermata bene in un mercato pieno di sfide „La BLS Cargo ha raggiunto molto nel 2011”, evidenzia il Presidente del Consiglio di Amministrazione, Bernard Guillelmon. „La posizione della BLS Cargo nel trasporto merci attraverso le Alpi è molto incoraggiante e dimostra che la BLS Cargo è irrinunciabile per l’attuazione della politica di spostamento del traffico dalla gomma alla rotaia in Svizzera“.

 

 

BLS Cargo AG

1) Ceci correspond nominalement à une hausse de 14% par rapport à l’année précédente. En raison d’une conversion statique sur les kilomètres/trains (valeurs standards contre valeurs effectives) ceci correspond à une augmentation comparable à l’année précédente de 4%.

» Referat zur Bilanz-Medienkonferenz von Dr. D. Stahl (tedesco - pdf; 4.6mb)

» indietro al sommario