DE | EN | FR | IT
Home | Media | Contatti | Jobs | Dimensione caratteri: + | ++ | +++

Comunicati stampa

Berna, 18 marzo 2014

Risultati annuali BLS Cargo 2013

Ritorno in zona utili

Nel 2013 la BLS Cargo SA ha conseguito un utile di 1.5 milioni di franchi, ritornando così in zona utili. Hanno contribuito al raggiungimento di questo importante obiettivo le nuove commesse acquisite sulla base di offerte innovative, la crescita in tutti i segmenti, la buona disponibilità dell’infrastruttura e una gestione efficiente dei costi.

Con un fatturato di 182.2 milioni di franchi, nel 2013 la BLS Cargo ha conseguito un risultato operativo positivo (EBIT) pari a 2.6 milioni di franchi (anno precedente: CHF -1.9 mio.). Il conto economico ha registrato un utile di 1.5 milioni di franchi (anno precedente: CHF -1.8 mio.). Hanno contribuito a raggiungere questi risultati l’efficiente gestione dei costi, l’aumento della produttività e un contesto aziendale stabile.

Rispetto al 2012, le prestazioni di traffico della BLS Cargo SA sono aumentate del 5%, raggiungendo 3492 milioni di tonnellate nette per chilometro (anno precedente: 3313 mio. Ntkm). A tale incremento hanno contribuito in pari misura i due segmenti «traffico di transito» e «traffico interno, di importazione e di esportazione». Particolarmente elevati sono stati i tassi di crescita del traffico combinato sull’asse del Lötschberg (traffico combinato non accompagnato +11%, Autostrada viaggiante +15%). Mentre nel 2012 sbarramenti delle tratte avevano fortemente ostacolato l’operatività, nel 2013 la BLS ha potuto offrire i propri servizi senza limitazioni tecniche.

Un ruolo di precursore in Europa

Nel 2013 la BLS Cargo ha consolidato il suo profilo di fornitore di servizi di trasporto su un importante corridoio ferroviario e ha acquisito nuove commesse da rinomati clienti internazionali. L’azienda è risultata vincente soprattutto grazie alla produzione innovativa e all’impiego transfrontaliero di locomotive dall’Olanda fino all’Italia, diventando un precursore in Europa nel settore dei trasporti merci internazionali diretti su rotaia. Grazie alle nuove commesse, nel 2014 sarà possibile compensare in larga parte i trasporti non redditizi sull’asse del Gottardo effettuati su incarico della DB Schenker Rail (DBSR) e interrotti nel dicembre 2013. «Abbiamo rafforzato il nostro profilo di fornitore indipendente sull’importante corridoio merci Rotterdam-Genova», afferma Dirk Stahl, CEO della BLS Cargo SA. «In questo modo possiamo soddisfare un’esigenza fondamentale dei clienti in un contesto di mercato liberalizzato».

Prospettive

La rinuncia ai trasporti della DBSR lungo l’asse del Gottardo ha comportato, nel 2013, un riequilibrio dei rapporti fra DBSR e BLS e l’uscita dei rappresentati della DBRS dal Consiglio di Amministrazione della BLS Cargo SA. La DBSR mantiene comunque una partecipazione del 45% nella BLS Cargo SA. «Nel 2013 la BLS Cargo ha dimostrato di avere le carte in regola per operare con successo anche in futuro. Grazie alla sua vocazione internazionale e al suo orientamento al libero mercato, la BLS Cargo è un importante ramo aziendale della BLS SA», afferma Bernard Guillelmon, Presidente del Consiglio di Amministrazione della BLS Cargo SA e CEO della BLS SA.

 

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi a Stefanie Burri, responsabile Amministrazione/Comunicazione, al numero telefonico 058 327 30 17 oppure per e-mail all’indirizzo stefanie.burri@bls.ch.

 

BLS Cargo AG

» Versione stampa con grafiche

» indietro al sommario