DE | EN | FR | IT
Home | Media | Contatti | Jobs | Dimensione caratteri: + | ++ | +++

Comunicati stampa

Berna, 17 marzo 2015

Risultati annuali BLS Cargo 2014

Un anno decisamente positivo

Nel 2014 la BLS Cargo SA ha conseguito un utile di 2.5 milioni di franchi, confermando pertanto il nuovo orientamento positivo dell’impresa. Questo risultato è stato conseguito anche grazie ai trasporti redditizi e all’incremento del valore aggiunto generato dall’impiego transfrontaliero di locomotive. L’attuale cambio del franco pone però l’impresa davanti a nuove sfide.

Con un fatturato di 166.9 milioni di franchi (anno precedente: 182.2) nel 2014 la BLS Cargo ha conseguito un risultato operativo positivo (EBIT) pari a 3.9 milioni di franchi (anno precedente: CHF 2.6 mio.). Il conto economico ha registrato un utile di 2.5 milioni di franchi (anno precedente: CHF 1.5 mio.). Pur con un volume di traffico decisamente inferiore, l’impresa è riuscita quasi a raddoppiare l’EBIT e l’utile. Hanno contribuito a raggiungere questi risultati la concentrazione dell’operatività sui trasporti redditizi, una gestione efficiente dei costi e il maggior valore aggiunto generato dall’impiego innovativo di locomotive a livello transfrontaliero.

Nel 2014 l’andamento del traffico è stato caratterizzato in particolare da due fattori: da un lato la soppressione dei trasporti della DB Schenker Rail e dall’altro le difficili condizioni climatiche nel Nord Italia alla fine dell’anno. Queste ultime hanno comportato delle limitazioni dell’operatività e addirittura la temporanea chiusura di Melzo, il principale terminale di molti trasporti della BLS Cargo. Di conseguenza il volume di traffico rispetto al 2013 è diminuito del 23 percento portandosi a 16 486 treni (anno precedente: 21 524).

Premio Swiss Logistics Award

Grazie all’impiego transfrontaliero di locomotive nello scorso anno la BLS Cargo si è affermata come fornitore indipendente sul corridoio «Rhein-Alpine». I servizi forniti hanno convinto anche per la loro qualità e produttività. Grazie all’impiego continuo di locomotive da Rotterdam a Melzo «one locomotive – four countries», nel novembre 2014 la BLS Cargo ha ottenuto, assieme al cliente ERS Railways, il rinomato premio Swiss Logistics Award.

Prospettive

Nel breve periodo la BLS Cargo deve affrontare diversi fattori esterni che influiscono negativamente sulla competitività delle ferrovie. In particolare il franco forte (dopo che la Banca Nazionale Svizzera ha abbandonato la politica del tasso di cambio minimo) ha un impatto negativo sulla BLS Cargo. Per adeguarsi nel lungo periodo ad un tasso di cambio basso prossimo alla parità, la BLS Cargo dovrà esaminare attentamente e rivalutare in particolare le posizioni relative alle uscite che vengono pagate in franchi svizzeri (prezzi delle tracce, macchinisti, locomotive, manutenzione). La BLS Cargo sta adottando delle misure per migliorare la competitività.

Il risultato del 2014 mostra che la BLS Cargo negli anni passati si è adeguata con successo al crollo del cambio EUR/CHF da più di 1.50 a 1.20. La nuova caduta dell’Euro è però più difficile da compensare. La BLS Cargo chiede pertanto alla politica e all’amministrazione di rafforzare le condizioni economiche quadro per il trasporto su rotaia, affinché sia possibile raggiungere gli obiettivi di trasferimento del traffico. Nell’ambito dell’attuale discussione sulla riforma dei prezzi delle tracce 2017 la BLS Cargo ritiene che sia assolutamente indispensabile ridurre sensibilmente i prezzi delle tracce.

 

 

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi a Stefanie Burri, responsabile Amministrazione/Comunicazione, al numero telefonico 058 327 30 17 oppure per e-mail all’indirizzo stefanie.burri@bls.ch.

 

BLS Cargo AG

» Versione stampa con grafiche

» Referat zur Bilanz-Medienkonferenz von Dr. D. Stahl (tedesco)

» indietro al sommario